I testimoni

 

 

Madre Teresa di Calcutta

madre teresa(Skopje, 26 agosto 1910 – Calcutta, 5 settembre 1997).

Madre Teresa di Calcutta, al secolo Anjeze Gonxhe Bojaxhiu, prende i voti nel 1928 a diciotto anni nell'ordine delle Suore di Loreto, che svolgevano attività missionarie in India, e raggiunge Calcutta. Nel 1937 si recò a Darjeeling per pronunziare i voti perpetui. Divenne così Madre Teresa.

La città di Calcutta fu nel 1946 teatro di scontri sanguinosi tra diverse fazioni indipendentiste e fu paralizzata per diversi giorni.  Madre Teresa, uscita dal collegio per trovare del cibo, rimase impressionata dalla devastazione che ebbe modo di vedere. Fu durante una notte di viaggio per recarsi agli esercizi spirituali, a contatto con condizioni di povertà estrema, che ebbe una "chiamata nella chiamata". Madre Teresa decise quindi di uscire dal convento e mettersi al servizio dei "più poveri tra i poveri".

Per loro Madre Teresa fondò la congregazione delle Missionarie della carità, la cui missione era quella di prendersi cura dei "più poveri dei poveri" e di tutte quelle persone che si sentono non volute, non amate, non curate dalla società, tutte quelle persone che sono diventate un peso per la società e che sono fuggite da tutti". Il servizio a favore dei poveri era visto come una naturale conseguenza della preghiera e del dialogo con Dio

A opera sua, nel frattempo, era stata inaugurata la Casa Kalighat per i morenti (poi chiamata casa dei puri di cuore: Nirmal Hriday), nata per offrire cure e assistenza ai numerosi malati rifiutati dagli ospedali cittadini.

Madre Teresa decise di dedicarsi anche alla piaga della lebbra, a quel tempo ancora largamente diffusa. Fonda un centro per i malati di lebbra a Tigarah.

 

Teresa_Todo_l

”Continua...”